venerdì 13 luglio 2012

Quanti modi di fare... e di dire: Friggere


Nel menù che consiglia oggi la Cuochina
non c'è bollito, infornato..ma fritto in cucina!

Di "friggere" e "padella" vogliam sapere
senza preoccuparci delle calorie da indicare,

poi per bilanciar la dieta una settimana intera
ci sfameremo d'insalata da mane a sera!

Scherziam davvero, permettetecelo con sincerità
mangiare fritto, una volta ogni tanto, danno non fa!


Anna: in giapponese friggere si dice "揚げる" (agheru), mentre in dialetto tarantino si dice "frì-scir".
Padella in giapponese è "フライパン" (fraipan dall'inglese fry pan), in tarantino è "frì-zzol"


Ornella: nella lingua greca friggere si dice "τηγανίσω" (tiganizo), padella invece è "τηγάνι" (tigàni).In dialetto veneto "frìzare o sfritegàre" e la padella "farsòra o paèla" ma quest'ultima viene usata anche per indicare la padella dove si cuociono le castagne sopra il fuoco.

Elena: in dialetto piacentino friggere è "friis" e padella è "padlà"

Stefafra: Veneto e emiliano li avete giá. "Al gnoc fret" sarebbe il gnocco fritto, la mancanza di accenti di questa tastiera mi impedisce di rendervelo al meglio. Pane piatto fritto nello strutto, da mangiare con salumi vari ed eventuali.
- In Olanda la padella é "koekenpan", per friggere dicono "bakken" che mi confonde sempre un po' perché é lo stesso verbo che si usa per cuocere al forno cose tipo pane e torte, si deduce dal contesto cosa si intende. Per esempio le "oliebollen" di capodanno sono definitivamente molto fritte...ma un "gebak", o "gebakje", diminutivo carino, di solito é un qualcosa dolce e cotto al forno.
- In inglese padella si dice anche "skillet", che se lo vedete la prima volta potrebbe suonare misterioso.

Soleluna: In bergamasco friggere si dice "sfrìs" e padella "padéla" ciao a tutti Luisa

Maria Vittoria: In milanese friggere è "frigi", fritto è "fritt". Padella è "padèla" con le varianti "padèlin e padèlot" (pentolino e pentolone)


10 commenti:

  1. In piacentino si dice FRIIS e padella padlà...
    quegli anelli sono uno spattacolo!!! bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena cara! Aggiungo subito :-) Un bacione buon fine settimana!

      Elimina
  2. Veneto e emiliano li avetge giá. "Al gnoc fret" sarebbe il gnocco fritto, la mancanza di accenti di questa tastiera mi impedisce di rendervelo al meglio. Pane piatto fritto nello strutto, da mangiare con salumi vari ed eventuali.

    In Olanda la padella é "koekenpan", per friggere dicono "bakken" che mi confonde sempre un po' perché é lo stesso verbo che si usa per cuocere al forno cose tipo pane e torte, si deduce dal contesto cosa si intende. Per esempio le "oliebollen" di capodanno sono definitivamente molto fritte...ma un "gebak", o "gebakje", diminutivo carino, di solito é un qualcosa dolce e cotto al forno.
    In inglese padella si dice anche "skillet", che se lo vedete la prima volta potrebbe suonare misterioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefafra, abbiamo inserito tutto per far capire bene il tuo pensiero :D

      Elimina
  3. In bergamasco friggere si dice sfrìs e padella padéla ciao a tutti Luisa

    RispondiElimina
  4. In bergamasco friggere si dice sfrìs e padella padéla ciao a tutti Luisa

    RispondiElimina
  5. In milanese friggere è frigi, fritto è fritt.
    Padella è padèla con le varianti padèlin e padèlot (pentolino e pentolone)

    RispondiElimina
  6. Grazie mille Maria Vittoria, inserito tutto :-)

    RispondiElimina
  7. in triestino friggere è frizer

    RispondiElimina

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...